VARESE – Via De Cristoforis, 5


***IMPORTANTE***

TESSERAMENTO 2017 – 2018

Ecco le opzioni disponibili dalla riapertura dell’8 settembre:

– la tessera socio di Filmstudio 90 2017-2018 che costa € 10,00, scadrà il 31-12-2018 e darà diritto all’ingresso alla Sala Filmstudio 90 ed all’ingresso RIDOTTO presso il Cinema Nuovo, il circuito Esterno Notte ed il Cinema Paolo Grassi 4k di Tradate;

– la tessera socio GOLD 2017 (scadenza 31-12-2017) che costa € 30,00, darà diritto all’ingresso alla Sala Filmstudio 90 ed all’ingresso RIDOTTO presso il Cinema Nuovo, il circuito Esterno Notte ed il Cinema Paolo Grassi 4k di Tradate e comprende 4 ingressi utilizzabili nelle nostre sale dalla volta successiva alla sottoscrizione.

A dicembre saranno disponibili le nuove tessere socio GOLD 2018, da regalare e regalarsi!

– la tessera ARCI 2017-2018 che costa € 13,00, scadrà il 31-12-2018 e darà diritto all’ingresso alla Sala Filmstudio 90 ed all’ingresso RIDOTTO presso il Cinema Nuovo, il circuito Esterno Notte ed il Cinema Paolo Grassi 4k di Tradate. La tessera ARCI, oltre a consentire l’accesso in qualsiasi circolo ARCI, è valida per sconti e promozioni su tutto il territorio nazionale.

***ATTENZIONE***

Se eravate già soci 2016, potrete rinnovare direttamente prima dello spettacolo oppure venire in sede negli orari d’ufficio e di apertura del CINECEDOC.

SE INVECE NON ERAVATE SOCI 2016, O LO ERAVATE IN PASSATO, DOVRETE OBBLIGATORIAMENTE COMPILARE IL FORM PRESENTE ALLA PAGINA “TESSERAMENTO” (cliccare qui) DEL NOSTRO SITO ALMENO 24 ORE PRIMA DELLA PROIEZIONE A CUI VOLETE PARTECIPARE OPPURE VENIRE NEI NOSTRI UFFICI (sempre 24 ore prima) IN ORARIO D’UFFICIO (tel. 0332.830053) e negli orari di apertura del CINECEDOC.

Se non lo farete non potremo farvi accedere alla sala.






venerdì 20 ottobre – ore 21
sabato 21 ottobre – ore 18 e ore 20.30
domenica 22 ottobre – ore 17.30 e ore 20
lunedì 23 ottobre – ore 21

PRIMA VISIONE

NICO, 1988

di Susanna Nicchiarelli – Italia/Belgio 2017, 93′
con Trine Dyrholm, John Gordon Sinclair, Thomas Trabacchi

Christa Päffgen, in arte Nico, è stata una delle più importanti icone pop del secolo scorso. Famosa modella negli anni Sessanta, habituée della Factory di Andy Warhol, cantante del gruppo musicale Velvet Underground e musa di Lou Reed, che nell’ultima parte della sua vita intraprende la carriera di solista girando per l’Europa e interpretando i suoi brani con una band inglese. Il film, ambientato tra Parigi, Praga, Norimberga, Manchester, nella campagna polacca e il litorale romano, racconta gli ultimi tour di Nico e della band negli anni Ottanta: anni in cui la “sacerdotessa delle tenebre”, così veniva chiamata, ritrova sé stessa, liberandosi del peso della sua bellezza e ricostruendo un rapporto con il suo unico figlio dimenticato. È la storia di una rinascita, di un’artista, di una madre, di una donna oltre la sua icona.

Presentato in concorso nella sezione Orizzonti del Festival di Venezia 2017, il film ha vinto il premio come Miglior Film Orizzonti e numerosi premi speciali.



INGRESSO riservato esclusivamente ai soci muniti di tessera associativa o tessera Arci:

feriali € 5,00
prefestivi e festivi € 6,00

ridotto under 25 € 3,00 (tutti i giorni)

 

 




mercoledì 25 ottobre – ore 21
venerdì 27 ottobre – ore 18

IL CINEMA RITROVATO – In collaborazione con Cineteca di Bologna

BLOW UP

di Michelangelo Antonioni – Gran Bretagna 1966, 112′
con David Hemmings, Vanessa Redgrave, Sarah Miles

Il primo film in lingua inglese di Michelangelo Antonioni, tratto da un racconto di Cortázar. La swinging London, magnificamente esaltata dalle invenzioni cromatiche di Carlo di Palma, le mode giovanili, la musica e la contestazione, servono ad Antonioni per mettere in scena l’avventura di uno sguardo. Una fotografia scattata per caso rivela, ingrandita, le presunte tracce di un delitto. E l’incapacità dell’uomo contemporaneo, e dell’artista, di far presa sul reale.
Blow-up è un film che si presta a tante interpretazioni, perché la problematica cui si ispira è appunto l’apparenza della realtà. […] L’esperienza del protagonista non è né sentimentale né amorosa, riguarda piuttosto il suo rapporto con il mondo, con le cose che si trova di fronte. È un fotografo. Un giorno fotografa due persone al parco, un elemento di realtà che sembra reale. E lo è. Ma la realtà ha in sé un carattere di libertà che è difficile spiegare. Questo film, forse, è come lo Zen: nel momento in cui lo si spiega lo si tradisce. (Michelangelo Antonioni)

Restaurato da Cineteca di Bologna, Istituto Luce – Cinecittà e Criterion, in collaborazione con Warner Bros. e Park Circus presso i laboratori Criterion e L’Immagine Ritrovata, con la supervisione del direttore della fotografia Luca Bigazzi.

Ingresso riservato ai soci € 6,00
Ridotto soci Filmstudio 90 under 25 € 3,00 (tutti i giorni)